William Blake - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

William Blake, ritratto di Thomas Phillips
Ingrandisci
William Blake, ritratto di Thomas Phillips

(1757 - 1827), pittore e poeta inglese.

  • Coloro che reprimono il desiderio, lo fanno perché il loro desiderio è abbastanza debole da poter essere represso.
  • Chi desidera ma non sa agire è fonte di pestilenza.
  • Dunque serba nel tuo cuore la pietà, per non scacciare un angelo dalla tua porta.
  • Essendo infinito il Desiderio dell'Uomo, il possesso è l'Infinito, e lui stesso è l'Infinito.
  • Generalizzare vuol dire essere idioti.
  • Il Cristianesimo è arte e non soldi. I soldi sono la sua maledizione.
  • Il debole in coraggio è forte in astuzia.
  • Il verme ferito perdona l'aratro.
  • Impara nella semina, insegna nel raccolto, ed in inverno godi.
  • La crocefissione di Cristo potrebbe essere una scusa per l'esecuzione dei criminali.
  • La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza.
  • L'eternità ama le opere del tempo.
  • Lo stolto non vede lo stesso albero che vede il saggio. (da Proverbi infernali)
  • L'opposizione è vera amicizia.
  • Nulla è più spregevole che supporre che i documenti pubblici siano veri.
  • Nessun uccello vola troppo in alto, se vola con le proprie ali.
  • Non si può mai far comprendere la verità in modo che essa non venga creduta.
  • Quando vedi un'aquila, tu vedi una parte del genio: alza la testa!
  • Se lo stolto persistesse nella sua stoltezza diverrebbe saggio. (da Proverbi infernali)
  • Senza contrari non c'è progresso.
  • Sii sempre pronto a dire quello che pensi, e il vile ti eviterà.
  • Una verità detta con cattiva intenzione, batte tutte le bugie che si possono inventare.
  • Uno sciocco non vede lo stesso albero che vede un uomo saggio.

Versi

  • Per la tua amicizia mi sanguina il cuore / Sii mio nemico - per amicizia.
  • Non cercar mai di dire il tuo amore / Amore che giammai può essere detto / Perché il vento gentile trascorre / Silente, invisibile.
  • Amor non cerca di compiacer se stesso / Né per se stesso ha cura / Ma per un altro ogni favor rassegna / E il Cielo erige in un oscuro inferno.
  • Chi ferisce lo scricciolo / Non sarà amato dagli uomini.
  • Io non mi beffo di te, per quanto tu mi derida / Tu mi chiami pazzo, ma io ti chiamo stupido.
  • Se il Sole e la Luna dovessero dubitare / Subito si spegnerebbero.
  • Ero arrabbiato con il mio amico: / Io glielo dissi, e la rabbia finì. / Ero arrabbiato con il nemico: /Non ne parlai, e la rabbia crebbe.
  • Tigre! Tigre! Di fiamma splendente / Nelle notturne foreste / Quale mano, quale occhio immortale formò / La tua simmetria terribile?
  • Una verità detta con tristi intenti / È peggior d'ogni bugia che tu t'inventi.