Che Guevara - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Ernesto Guevara de la Serna (1928 - 1967), guerrigliero marxista.

Che Guevara
Ingrandisci
Che Guevara
  • Hasta la victoria. Siempre.
    • Fino alla vittoria. Sempre.
    • (Celebre frase del Che)
  • Patria o Muerte. Venceremos!"
    • Patria o Morte. Vinceremo!
  • Le battaglie non si perdono si vincono, sempre!"
  • Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza.
  • Dispara, cojudo, dispara! Cierra los ojos y dispara!
    • Spara, codardo, spara! Chiudi gli occhi e spara!
    • (Ultime parole al soldato titubante che aveva l'ordine di ucciderlo)
  • En una revolucion se triunfa o se muere.
    • In una rivoluzione si vince o si muore.
    • Lettera d'addio a Fidel Castro, 1° aprile 1965 (vedi)
  • Io non sono un liberatore: i liberatori non esistono. Sono i popoli che si liberano da sé.
  • In un anno di permanenza al Banco Nacional posso dire di non aver imparato nulla di bancario.
  • La gioventù deve fare semplicemente ciò che pensa, l’importante è che non smettiate di essere giovani.
  • La mia casa ambulante avrà ancora gambe e i miei sogni non avranno frontiere.
  • Lasciatemi dire, a costo di sembrare ridicolo, che il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore.
  • L'odio come fattore di lotta, l'odio intransigente per il nemico, che spinge l'essere umano oltre i limiti naturali e lo trasforma in un'efficace, violenta, selettiva e fredda macchina per uccidere. I nostri soldati devono essere così; un popolo senza odio non può trionfare su un nemico brutale.
  • Occorre agire come un uomo di pensiero e pensare come un uomo d'azione.
  • Quando si sogna da soli è un sogno, quando si sogna in due comincia la realtà.
  • Siate sempre capaci di sentire nel profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo
  • Vale milioni di volte di più la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.
  • Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato a qualunque altro uomo.
  • Vale la pena di lottare solo per le cose senza le quali non vale la pena di vivere.
  • Le rivoluzioni non si esportano. Le rivoluzioni nascono in seno ai popoli. (discorso alla XIX assemblea generale delle Nazioni Unite)
  • Siamo realisti, vogliamo l'impossibile.
  • Nessuno è libero finché anche un solo uomo al mondo sarà in catene.
  • Fino a quando il colore della pelle non sarà considerato come il colore degli occhi noi continueremo a lottare
  • Meglio morire in piedi che vivere in ginocchio.
  • Il capitalismo? Libera volpe in libero pollaio!
  • Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario.

Citazioni su Che Guevara

Così incontrai il "Che"

"Innanzitutto era insolita l'ora del nostro appuntamento: la mezzanotte ... Attraversando la sala, benché fosse pienamente illuminata, ebbi la sensazione di esser salito su un treno prima dell'alba e di trovarmi in uno scompartimento di gente addormentata ... Si aprì una porta. Simone de Beauvoir ed io entrammo e quell'impressione scomparve.

"Un ufficiale dell'esercito ribelle, coperto da un basco, mi aspettava: aveva la barba e i capelli lunghi come i soldati che erano all'ingresso, ma il volto limpido e sereno mi parve mattiniero. Era Guevara. ... Quei giovani (nota: Guevara e i suoi compagni) tributano un culto discreto all'energia, tanto amata da Stendhal. Non si creda però che ne parlino, che ne ricavino una teoria. Vivono l'energia, la praticano, forse la inventano: si dimostra negli effetti, ma essi non pronunciano una parola al riguardo.

"La loro energia si manifesta. ... quasi arrivano a ripetere la frase di Pascal: "È necessario non dormire". Si direbbe che il sonno li abbia abbandonati, che anch'esso sia emigrato a Miami".

(Jean-Paul Sartre, da "Ernesto Che Guevara - uomo, compagno, amico ..." - Coop Erre emme edizioni)

A Ernesto Che Guevara

"Ti ho conosciuto bambino
lì, in quella terra di Cordoba argentina
mentre giocavi tra i pioppi e il granturco,
le mucche delle vecchie fattorie, i braccianti ...

Non ti ho più rivisto, finché un giorno seppi
che eri luce insanguinata, il nord,
quella stella
che ogni attimo bisogna guardare
per sapere dove ci troviamo".

(Rafael Alberti)