Voltaire - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Voltaire
Ingrandisci
Voltaire

Pseudonimo di François-Marie Arouet (1694 - 1778) scrittore e filosofo francese.

  • Ai vivi si devono dei riguardi, ai morti si deve soltanto la verità. (da una lettera del 1719)
  • Alla corte, figliolo, l'arte più necessaria non è di parlar bene, ma di saper tacere. (da L'Indiscret)
  • Alla fine di quasi tutti i capitoli di metafisica dobbiamo mettere le sue iniziali dei giudici romani quando non erano capaci di sbrogliare una causa. N.L., non liquet, non è chiaro. (dal Dizionario filosofico)
  • Ama la verità, ma perdona l'errore.
  • Amici miei, o gli astri sono grandi geometri, o sono stati disposti da un eterno geometra.
  • Bisogna aver rinunciato al buon senso per non convenire che non conosciamo nulla se non attraverso l'esperienza.
  • Bisogna essere dei grandi ignoranti per rispondere a tutto quello che ci viene chiesto.
  • C'è chi in seconda fila brilla e in prima s'eclissa. (da La Henriade)
  • Che cos'è la politica se non l'arte di mentire a proposito?
  • Chi dice il segreto degli altri è un traditore; chi dice il proprio è uno sciocco.
  • Coloro che riescono a farti credere delle assurdità, possono farti commettere delle atrocità.
  • Di tutte le religioni, quella Cristiana è senza dubbio quella che dovrebbe ispirare più tolleranza, sebbene fino ad ora i cristiani siano stati i più intolleranti tra gli uomini.
  • Di tutte le scienze la più assurda, la più capace di soffocare il genio, è la geometria. Questa scienza ridicola ha per oggetto superfici, linee, punti che non esistono in natura. La geometria è solo uno scherzo di cattivo gusto.
  • Dichiariamolo apertamente noi che non siamo preti e che non li temiamo: la culla della Chiesa nascente è circondata solo da imposture. È una sequela ininterrotta di libri assurdi sotto nomi supposti. (da L'affermazione del cristianesimo, ed. Procaccini, Napoli 1988, p.88)
  • Dio ci ha dato la vita, tocca a noi darci la bella vita.
  • Dio è un commediante che recita per un pubblico troppo spaventato per ridere.
  • È una delle superstizioni dello spirito umano aver immaginato che la verginità potesse essere una virtù. (da Le sottisier)
  • Ecrasez l'infame!
    • Schiacciate l'infame! (motto della sua campagna contro l'intolleranza religiosa)
  • Essere veramente liberi è potere. Quando posso fare ciò che voglio, ecco la libertà.
  • Gli uomini discutono, la natura agisce.
  • Gli uomini odiano coloro che chiamano avari solo perché non ne possono cavare nulla. (dal Dizionario filosofico)
  • Gli uomini sono eguali; non la nascita, ma la virtù fa la differenza.
  • Ho letto negli aneddoti della Storia d'Inghilterra ai tempi di Cromwell che una candelaia di Dublino vendeva ottime candele fatte col grasso degli Inglesi. Qualche tempo dopo uno dei suoi avventori si lamentò con lei del fatto che le sue candele non erano più così buone: Ahimè disse la donna è che gli Inglesi ci sono mancati in questo mese. Io mi domando chi fosse più colpevole, se quelli che sgozzavano gli Inglesi o questa donna che faceva candele col loro grasso. (dal Dizionario filosofico)
  • I libri più utili sono quelli dove i lettori fanno essi stessi metà del lavoro: penetrano i pensieri che vengono presentati loro in germe, correggono ciò che appare loro difettoso, rafforzano con le proprie riflessioni ciò che appare loro debole.
  • I soldati si mettono in ginocchio quando sparano, forse per chiedere perdono dell'assassinio. (da Le sottisier)
  • Il dubbio non è piacevole, ma la certezza è ridicola. Solo gli imbecilli sono sicuri di ciò che dicono.
  • Il fanatismo sta alla superstizione come il delirio alla febbre. (dal Dizionario filosofico)
  • Il filosofo che ha detto: deus est anima brutorum aveva ragione; ma doveva andare oltre. (dal Dizionario filosofico)
  • Il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio e il bisogno.
  • Il popolo deve essere guidato e non istruito.
  • Il riposo è una buona cosa, ma la noia è sua sorella.
  • Il segreto per annoiare sta nel dire tutto. (da Discorso in versi sull'uomo)
  • Il senso comune non è così comune.
  • Il sentimento di giustizia è così universalmente connaturato all'umanità da sembrare indipendente da ogni legge, partito o religione.
  • Il successo è sempre stato figlio dell'audacia.
  • Il superfluo, cosa quanto mai necessaria.
  • Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi.
  • La bellezza è gradita agli occhi, ma la dolcezza affascina l'animo.
  • La carestia, la peste e la guerra sono i tre ingredienti più famosi di questo mondo. (dal Dizionario filosofico)
  • La gente cerca la felicità come un ubriaco cerca casa sua: non riesce a trovarla ma sa che esiste.
  • La pace è preferibile alla verità.
  • La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore.
  • [Sull'Amleto di William Shakespeare] La si direbbe l'opera di un selvaggio ubriaco. (1768)
  • La superstizione mette il mondo intero in fiamme, la filosofia le spegne.
  • L'amore è di tutte le passioni la più forte perché attacca contemporaneamente la testa, il cuore e il corpo.
  • L'amore è un canovaccio fornito dalla natura e ricamato dall'immaginazione.
  • L'amore non è cieco. Cieco è l'amor proprio.
  • L'anarchia è l'abuso della repubblica, come il dispotismo è l'abuso del potere monarchico.
  • L'arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre la natura cura la malattia.
  • Le parole sono per i pensieri quel che è l'oro per i diamanti: necessario per metterli in opera, ma ce ne vuol poco. (da Le sottisier)
  • Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.
  • Le verità della religione non sono mai capite così bene come da quelli che hanno perso la capacità di ragionare.
  • L'orgoglio dei piccoli consiste nel parlare sempre di sé, quello dei grandi nel non parlarne mai. (dal Dizionario filosofico)
  • L'uomo è nato per l'azione, come il fuoco tende verso l'alto e la pietra verso il basso. Non essere occupato e non esistere è per l'uomo la stessa cosa.
  • Noi siamo tutti impastati di debolezze e di errori: perdonarci reciprocamente le nostre balordaggini è la prima legge di natura.
  • Non che il suicidio sia sempre follia. Ma in genere non è in un accesso di ragione che ci si ammazza. (da Lettera a Mariott)
  • Non è il momento di farsi nuovi nemici. (Nel letto di morte, all'esortazione di un prete a rinunciare al diavolo e tornare a Dio)
  • Non esistono né estreme delizie né estremi tormenti che possano durare tutta la vita: il sommo bene e il sommo male sono chimere. (dal Dizionario filosofico)
  • Non parlerei tanto di me se ci fosse qualcun altro che conoscessi egualmente bene.
  • Non si è perduto niente quando ci resta l'onore.
  • Ogni volta che un evento importante, una rivoluzione o una calamità volge a profitto della chiesa, è sempre identificata con la Mano di Dio.
  • Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
  • Oh, migliore dei mondi possibili, dove sei adesso? (dal Candido)
  • Per la maggior parte delle persone correggersi vuol dire cambiare i propri difetti.
  • Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa stia dicendo: questa è filosofia.
  • Quando la gente comincia a ragionare, tutto è perduto.
  • Quando la verità è evidente, è impossibile che sorgano partiti e fazioni. Mai s'è disputato se a mezzogiorno sia giorno o notte. (dal Dizionario filosofico)
  • Quando occorre, sono serissimo; ma vorrei non essere noioso. (da La pulzella d'Orléans)
  • Se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l'emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori.
  • Tu mi domandi infine, carissimo, in che cosa consista la virtù? Consiste nel far del bene. Operiamo bene, e tanto basta; e non staremo a guardare troppo al motivo.
  • Tutti i giorni, nei paesi cattolici, si vedono preti e monaci che, uscendo da un letto incestuoso, senza neppur essersi lavate le mani sozze di impurità, vanno a produrre iddii a centinaia; a mangiare e bere il loro dio, a cacarlo e a pisciarlo. Ma quando poi riflettono che questa superstizione, cento volte più assurda e sacrilega di tutte quelle degli egiziani, ha reso a un prete italiano da quindici a venti milioni di rendita e il dominio di un paese di cento miglia di estensione in lungo e in largo, vorrebbero andare tutti, armi in pugno, a cacciare quel prete che si è impadronito del palazzo dei Cesari. (dal Dizionario filosofico)
  • Tutti i vizi di tutte le età e di tutti i paesi del globo riuniti assieme, non eguaglieranno mai i peccati che provoca una sola campagna di guerra.
  • Tutto è bene, tutto va bene, tutto va per il meglio possibile. (dal Candido)
  • Un ecclesiastico è uno che si sente chiamato a vivere a spese dei disgraziati che lavorano per vivere.
  • Un proverbio saggio non prova niente.
  • Viviamo in società. Per noi dunque niente è davvero buono se non è buono per la società.

Indice

Incipit del Candido

Viveva in Westfalia, nel castello del barone di Thunder tentronckh, un ragazzo a cui la natura aveva fatto dono di un dolcissimo carattere. Il suo aspetto denunciava la sua anima. Univa un notevole giudizio allo spirito più semplice, e per questo, credo, era chiamato Candido. I vecchi domestici della casa sospettavano che fosse il figlio della sorella del barone e di un buono e onesto gentiluomo dei dintorni, che la signorina non aveva mai voluto sposare perché egli aveva potuto provare solo settantun quarti, mentre il resto del suo albero genealogico era andato perduto col tempo.

Citazione erroneamente attribuita a Voltaire

  • Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo.
    • I disapprove of what you say, but I will defend to the death your right to say it.
    • Queste parole vengono solitamente attribuite a Voltaire, ma sono state usate per la prima volta da Evelyn Beatrice Hall, scrittrice conosciuta sotto lo pseudonimo di Stephen G. Tallentyre, in The Friends of Voltaire (Gli amici di Voltaire), biografia del filosofo del 1906.

Citazioni su Voltaire

Collegamenti esterni