Joseph Addison - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Joseph Addison
Ingrandisci
Joseph Addison

Joseph Addison (1672 - 1719), politico e scrittore inglese.

  • Chi è fornito di argomenti pecuniari convincerà il proprio antagonista molto prima di chi trae argomenti dalla ragione e dalla filosofia.
  • Ciò che è la cultura per un blocco di marmo, è l'educazione per un'anima umana.
  • Così io vivo nel mondo più come osservatore dell'umanità che come appartenente alla specie.
  • Di rado una donna chiede consiglio prima di aver comprato l'abito da sposa.
  • È raro che gli uomini che nutrono il massimo rispetto per le donne, godano di popolarità fra loro.
  • Guardate come può morire in pace un cristiano.
  • Il vanitoso parlerà di una gaffe o di una stupidaggine che ha commesso, piuttosto che privarsi del piacere di parlare della propria amata persona.
  • L'editore cavalca il turbine e dirige la tempesta.
  • L'infelicità deve essere commisurata non tanto al male in sé, quanto al carattere di chi soffre.
  • La domenica pulisce tutta la ruggine della settimana.
  • La lettura è per la mente quel che l'esercizio è per il corpo.
  • Ma non vi è nulla che trovi così presto la via dell'anima come la bellezza, la quale permea subito l'immaginazione di una soddisfazione e di un compiacimento segreto, e dà una rifinitura a tutto ciò che è grande o inusitato. (da I piaceri dell'immaginazione)
  • Nessuna oppressione è così pesante o duratura quanto quella inflitta dalla perversione e dall'eccesso di autorità legale.
  • Niente si può mettere bene in musica che non sia privo di senso. (da The Spectator)
  • Noi siamo sempre impegnati... a fare qualcosa per la Posterità, ma sarei felice di vedere la Posterità fare qualcosa per noi.
  • Non è facoltà dei mortali di comandare al successo; ma faremo di meglio, Sempronio: lo meriteremo. (da Catone)
  • Se dobbiamo credere ai nostri logici, l'uomo si distingue da tutte le altre creature per la facoltà di ridere.
  • Se dovessi dare una regola per bere, si baserebbe su una citazione di William Temple: il primo bicchiere è per me, il secondo per i miei amici, il terzo per il buonumore, e il quarto per i miei nemici.
  • Umore instabile ed incoerenza sono le maggiori debolezze della natura umana.
  • Un uomo dovrebbe anche considerare quello che ha, piuttosto che quello che vuole; in secondo luogo quanto più infelice potrebbe essere di quello che in realtà è.
  • Una tragedia perfetta è la produzione più nobile della specie umana.

Voci correlate