Jonathan Swift - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Jonathan Swift (1667 - 1745), scrittore irlandese.

Jonathan Swift
Ingrandisci
Jonathan Swift
  • Mi piace avere amici rispettabili; mi piace essere il peggiore della compagnia.
  • Come una puttana che arrossisce talvolta passerà per donna virtuosa, così comportandosi modestamente un pazzo passerà per uomo savio.
  • Abbiamo religioni a sufficienza per farci odiare, ma non a sufficienza per farci amare l'un l'altro.
  • Non sappiamo cosa fanno uomini e donne in paradiso. Sappiamo soltanto che non si sposano.
  • Quando si tratta di pronosticare una sventura, nessun nemico è mai all'altezza di un amico.
  • Quando un vero genio appare in questo mondo, lo si può riconoscere dal fatto che gli idioti sono tutti coalizzati contro di lui.
  • Da questo si puoò riconoscere un genio: tutti gli idioti gli sbarrano la strada.
  • Il metodo stoico di soddisfare i bisogni eliminando i desideri è analogo a quello di amputarsi i piedi quando si ha bisogno di scarpe.
  • Chissà cosa avrebbe scoperto Colombo se l'America non gli avesse sbarrato la strada. (da Pensieri su vari argomenti)
  • L'adulazione è il cibo degli sciocchi. Tuttavia, talvolta gli uomini d'ingegno condiscendono ad assaggiarne un po'.
  • La visione è l'arte di vedere cose invisibili.
  • Libri, i bambini del cervello.
  • Al mondo non c'è nulla di costante, eccetto l'incostanza.
  • Ogni uomo vorrebbe vivere a lungo, ma nessuno desidera invecchiare.
  • Non odio nessuno: sono in pace con tutto il mondo.
  • Le dita sono state fatte prima della forchetta, e le mani prima dei coltelli.
  • Meglio che la pancia scoppi piuttosto che un buon liquore vada perduto.
  • La mancanza di fede è un difetto che dovrebbe essere nascosto quando non può essere superato.
  • Non ho mai visto, sentito, o letto che il clero sia stato amato in qualsivoglia nazione dove il Cristianesimo era la religione dello stato. Niente lo può rendere popolare tranne un po' di persecuzione.
  • Gli uomini più sicuri di sé sono i più creduloni.
  • Le critiche sono la tassa che un uomo paga al pubblico per essere famoso.
  • La filosofia, il mobilio vecchio delle scuole.
  • La capacità d'inventare appartiene alla gioventù, come il giudizio alla vecchiaia.
  • Le lagnanze sono i tributi più frequenti che il Cielo riceva.
  • Ci vogliamo tanto bene perché abbiamo le stesse malattie.
  • La ragione per cui così pochi matrimoni sono felici è che le fanciulle passano il tempo facendo reticelle, e non delle gabbie.
  • Nell'oratoria la più grande arte è nascondere l'arte.
  • È tanto difficile fare della buona satira a spese di un uomo di chiara malvagità, quanto lo è lodar bene un uomo di chiare virtù.
  • La satira è una sorta di specchio dove chi guarda scopre la faccia di tutti tranne la propria.
  • La dieta dello scapolo: pane e formaggio e baci.
  • Un uomo schizzinoso è un uomo che ha idee disgustose.
  • Le parole giuste al posto giusto, fanno la vera definizione dello stile.
  • Principalmente io odio e detesto quell'animale che è chiamato uomo, anche se amo cordialmente John, Peter, Thomas e così via.
  • La gelosia come il fuoco può accorciare le corna, ma le fa puzzare. (da Pensieri su vari argomenti)
  • C'era un Architetto molto ingegnoso che aveva escogitato un nuovo Metodo per costruire Case, cominciando dal tetto, e lavorando all'ingiu' fino alle Fondamenta. (da I viaggi di Gulliver)
  • Il capo del governo inglese non dice mai una cosa vera senza l'intenzione che sia presa per una menzogna; non dice mai una cosa falsa, se non con lo scopo che sia presa per la verità.
  • E lui diede questa opinione: che chiunque facesse crescere cinque pannocchie di grano o due fili d'erba la' dove prima ne cresceva uno solo, avrebbe fatto un miglior servizio al suo paese che tutta la razza dei politici messa assieme... (da I viaggi di Gulliver)
  • Le promesse e la pastafrolla sono fatte per essere infrante.
  • Fu veramente un audace colui che per primo mangio' un'ostrica.
  • Una scusa è una bugia imbellettata.
  • Un uomo non dovrebbe mai vergognarsi di confessare di aver avuto torto; che poi è come dire, in altre parole, che oggi è più saggio di quanto fosse ieri. (da Pensieri su vari argomenti)
  • Se un uomo mi tiene a distanza, la mia consolazione è il fatto che tiene a distanza anche se stesso. (da Pensieri su vari argomenti)