Jean Rostand - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Jean Rostand (1894 - 1977), biologo e filosofo francese.

  • Non so cosa sia un paradiso nel quale sono privato del diritto di preferire l'inferno.
  • L'ideale senza dubbio cambia, ma i suoi nemici, purtroppo, sono sempre gli stessi.
  • Ho compreso poche parole nel corso della mia vita, non a sufficienza per formare una frase.
  • Può essere insultante sentire i propri pensieri espressi da altri: non siamo abbastanza sicuri delle loro intenzioni.
  • Essere adulti è essere soli. (da Pensieri di un biologo)
  • Un amico è un uomo che trova più credito di chiunque altro quando parla male di noi.
  • Il divino è forse quella qualità dell'uomo che gli permette di sopportare l'assenza di Dio.
  • Nell'arte, la bellezza non è altro che la bruttezza mitigata.
  • La nobiltà di un essere umano è strettamente indipendente da quella delle sue convinzioni.
  • Ascolta i critici anche quando non sono giusti; resisti loro anche se lo sono.
  • Meno si crede in Dio, più si capisce che gli altri ci credano.
  • È talvolta bene che un errore sfacciato attiri l'attenzione sulle verità troppo modeste.
  • La morale è ciò che resta della paura quando la si è dimenticata. (da Pensieri di un biologo)
  • Ci deve pur essere qualcosa di vero nella reincarnazione, visto che certe donne di trentacinque anni ricordano avvenimenti di cinquant'anni fa.
  • Troppo spesso le scelte che la realtà propone sono tali da togliere il gusto di scegliere.
  • Se uno uccide un uomo è un assassino; ne uccide un milione, è un conquistatore; li uccide tutti, è un dio. (da Pensieri di un biologo)
  • Un uomo non è vecchio finché è alla ricerca di qualcosa.
  • Letteratura: proclamare di fronte a tutti ciò che si bada a nascondere ai propri conoscenti.
  • La prova inconfutabile dell'intelligenza del cavallo consiste nel fatto che questo nobile animale aveva paura dell'automobile fin dal tempo in cui gli uomini non facevano che riderne.