Jean de La Fontaine - Citazioni

Da Famous Quotes, aforismi e citazioni in libertà.

Jean de La Fontaine
Ingrandisci
Jean de La Fontaine

Jean de La Fontaine (1621 - 1695), poeta e favolista francese.

  • Amate, amate, tutto il resto è nulla.
  • Di tre, il più asino non è quello che si pensa.
  • È doppio il piacere nell'ingannar chi inganna.
  • È impossibile accontentare tutto il mondo e il proprio padre.
  • Fai attenzione, finché vivrai, a giudicare le persone dall'apparenza.
  • Il tempo e la pazienza possono più della forza o della rabbia.
  • In tutto dovremmo guardare al fine.
  • La grazia, più bella ancora che la bellezza. (da Adonis)
  • La morte non prende mai il saggio di sorpresa / Egli è sempre pronto ad andare.
  • La ragione del più forte è sempre la migliore.
  • Le persone che non fanno rumore sono pericolose. (dalle Favole)
  • L'infanzia è senza pietà. (da I due piccioni, nelle Favole)
  • L'uomo conosce l'universo, ma non conosce se stesso.
  • Ma le opere più corte sono le migliori.
  • Meglio soffrire che morire: è degli uomini il motto.
  • Mi piego ma non mi spezzo.
  • Non crediamo al male finche non lo vediamo.
  • Non siamo così difficili: i più accomodanti, sono i più intelligenti.
  • Nulla è più pericoloso di un amico senza discernimento: perfino un nemico prudente è preferibile.
  • Ogni potere è debole, a meno che non sia unito.
  • Ognuno dice di essere un amico: ma solo un pazzo ci conta; niente è più comune del nome, niente è più raro della cosa.
  • Perdoniamo tutto a noi stessi e nulla agli altri.
  • Per quanto è possibile, bisognerebbe fare un favore a tutti: spesso si ha bisogno di qualcuno più piccolo.
  • Piuttosto soffrire che morire, è il motto degli uomini. (da Il lupo e l'agnello)
  • Questa lezione val bene un pezzo di formaggio. (da Il corvo e la volpe, nelle Favole)
  • Sappiate che tutti gli adulatori vivono a spese di quelli che li ascoltano.
  • Tenete sempre divisi i furfanti. La sicurezza del resto della terra dipende da ciò.
((FR)) La fourmì n'est pas prêteuse: / c'est là son moindre défaut. ((IT)) La formica non è portata a far prestiti: è l'ultimo dei suoi difetti.
((FR)) Ventre affamé n'a point d'oreilles. ((IT)) Ventre affamato non ha orecchie.
da Le milan et le rossignol, nelle Favole